Contattaci:

scopri i

dintorni

L’Amiata è un grande museo all’aperto, un parco ambientale in cui arte, cultura e natura si incontrano felicemente.

Arcidosso è un comune con quattromila abitanti che sorge ai piedi del monte Amiata. Arroccato su di un’altura, dalla quale domina i sottostanti territori e che gli conferisce un aspetto austero e mistico, Arcidosso si rende celebre per la bellezza del suo abitato, caratterizzato da costruzioni antichissime, e per il grande fascino dei suoi panorami e dei suoi scenari, che offrono la vista delle montagne, delle colline e del mare; le origini del paese sono molto antiche e le sue vie si pongono come custodi di architetture e beni artistici tipicamente medievali. Dista dal capoluogo, Grosseto circa 56 km, 73 km da Siena. Le piste da sci del comprensorio amiatino distano circa 10 km, 12 km è invece la distanza che separa Arcidosso dalla vetta del monte Amiata.

info utili:

 Pro Loco

Comune di Arcidosso

Pro Loco 

Tra le vette che si alzano a sud dell’Amiata, il Monte Labbro è la più riconoscibile e panoramica. Protetto da una Riserva Naturale Regionale estesa su 630 ettari, è oggi al centro di un programma LIFE finanziato dall’Unione Europea. Sulla vetta sorge la Torre di David, il curioso monumento costruito nell’Ottocento da David Lazzaretti, il “profeta dell’Amiata”, che fondò il movimento dei Giurisdavidici e fu ucciso nel 1878. L’itinerario che raggiunge la cima dal termine della strada è brevissimo. Una pila è necessaria per inoltrarsi nella grotta. Il restauro della Torre di David è iniziato nel novembre 2004.

info utili:

 Pro Loco

Comune di Arcidosso

Pro Loco 

Di grande interesse il centro storico di Santa Fiora, che presenta al suo apice una piazza ove si affaccia il palazzo Municipale, oltre a ciò che resta delle fortificazioni medioevali. Di recente è stato allestito un museo delle miniere, che pur non risultando esteso e documentato come quello di Abbadia, segna una significativa evocazione dell’epoca mineraria vissuta intensamente nel territorio di Santa Fiora e Castellazzara (miniere di mercurio del Siele e del Morone).
Dalla piazza, percorrendo la via Carolina, si giunge alla Chiesa della Pieve (delle Sante Flora e Lucilla, patrone del paese), ove si trova l’ opera d’arte, forse la più rilevante dell’intero territorio amiatino. Si tratta della collezione delle pregevoli ceramiche di Andrea della Robbia (1435-1525), autentiche gemme dell’arte toscana, sia per per esecuzione tecnica, di cui è prova luminosa la perfetta conservazione nei secoli, che per sensibilità artistica. Fra esse segnaliamo la Madonna della Cintola, il Battesimo e l’Ultima Cena, oltre ad un trittico con l’Incoronazione al centro e i santi Francesco e Girolamo nei riquadri laterali.

info utili:

 

Comune di Santa Fiora

Pro Loco 

Saturnia è una frazione del comune di Manciano, nell’entroterra collinare della Maremma grossetana, che sorge sulla vetta di una collina che domina le rinomate sorgenti termali situate al centro dell’omonimo comprensorio turistico termale che si estende per un raggio di circa 30 km tra il Monte Amiata e le Colline dell’Albegna e del Fiora.
Le acque sulfuree a 37 gradi e mezzo hanno rinomate proprietà terapeutiche e danno relax e benessere al solo immergervisi. Notevole è comunque il contatto con la natura, al tempo stesso aspra come la Maremma può essere – soprattutto nel periodo estivo – con i colori che variano dal verde cupo al giallo, al bruno in tutte le sfumature fino quasi al nero. La portata della sorgente è di circa 800 litri al secondo e ciò garantisce un ricambio d’acqua ottimale. Le catteristiche dell’acqua vengono descritte come sulfurea, carbonica, solfata, bicarbonato–alcalina, terrosa, con presenza di gas di idrogeno solforato ed anidride carbonica. I sali minerali disciolti per litro sono 2,79 grammi.

info utili:

Comune di Manciano

Pro Loco 

L’Amiata è un antico vulcano ormai spento e con una grande presenza di acque; il suo suolo è stato in passato sede di numerosi giacimenti minerari ed oggi è il luogo principale della Toscana per praticare gli sport invernale e trascorrere una piacevole vacanza.
I comuni più importanti del comprensorio sono: Abbadia San Salvatore, Piancastagnaio, Santa Fiora, Arcidosso, Castel del Piano e Seggiano; questo borghi si caratterizzano per la particolarità dei loro monumenti, per la storia e per il forte attaccamento alle tradizioni ed alle celebrazioni religiose.
Sul monte inoltre sorge il Parco Faunistico del Monte Amiata, che custodisce e salvaguarda numerose specie animali, come il lupo, che per molto tempo è mancato da questi luoghi, la poiana, il gufo, il tasso ed il muflone; molte sono anche le varietà vegetative che trovano il loro ambiente naturale:acero,ciliegio selvatico, castagno, l’agrifoglio, la viola etrusca e la scilla silvestre.

info utili:

Amiata Neve

Monte Amiata 

Pitigliano era già un luogo frequentato e abitato sin dai tempi degli etruschi, quando qui furono fondati numerosi insediamenti scavati nel tufo e attestati dalla tarda età del Bronzo (XII-XI secolo a.C.).
La prima notizia di Pitigliano appare in una bolla inviata da papa Niccolò II al preposto della cattedrale di Sovana nel 1061, dove viene già indicato come luogo di competenza della famiglia dei conti Aldobrandeschi. Nel 1293 Anastasia, figlia della contessa Margherita Aldobrandeschi, sposò Romano Orsini portando in dote la contea di Sovana e la sede della contea fu trasferita proprio a Pitigliano. Gli Orsini governarono la Contea di Pitigliano per secoli, difendendole dai continui tentativi di sottomissione da parte di Siena e Orvieto prima, e della Firenze medicea poi. Fu solo nel 1574 che Niccolò IV Orsini cedette la fortezza ai Medici e nel 1604 Pitigliano fu annessa al granducato di Toscana, ceduta dal conte Gian Antonio Orsini per saldare i propri debiti.
Oggi è una conosciuta meta turistica grazie alla peculiarità del suo centro storico, che ha permesso il suo inserimento nella lista dei borghi più belli d’Italia dell’ANCI.

info utili:

Comune di Pitigliano

Pro Loco 

Posto su un incantevole collina di 564 m . sul livello del mare, Montalcino conserva ancora inalterato il suo fascino di antico borgo medievale. Il suo territorio, che fa parte del Parco Artistico Naturale e Culturale della Val d’Orcia, è coperto da coltivazioni di vite (da cui si ricavano vini di alto pregio come il famoso Brunello), olivi e boschi in cui prevalgono alberi di leccio e dal cui termine latino ( Ilex ) deriva probabilmente il nome Montalcino, Mons Ilcinus . La prima importante presenza stanziale sul territorio è legata al sito archeologico di Poggio alla Civitella (su una altura a 3 km da Montalcino) con resti etruschi del periodo arcaico ed ellenistico: a partire dal VI sec. a.C. la collina ha ospitato un villaggio e più tardi una fortezza con tre circuiti difensivi, abbandonata presumibilmente durante il III sec. a.C.

info utili:

 Pro Loco

Comune di Montalcino

Pro Loco 

Posto su un incantevole collina di 564 m . sul livello del mare, Montalcino conserva ancora inalterato il suo fascino di antico borgo medievale. Il suo territorio, che fa parte del Parco Artistico Naturale e Culturale della Val d’Orcia, è coperto da coltivazioni di vite (da cui si ricavano vini di alto pregio come il famoso Brunello), olivi e boschi in cui prevalgono alberi di leccio e dal cui termine latino ( Ilex ) deriva probabilmente il nome Montalcino, Mons Ilcinus . La prima importante presenza stanziale sul territorio è legata al sito archeologico di Poggio alla Civitella (su una altura a 3 km da Montalcino) con resti etruschi del periodo arcaico ed ellenistico: a partire dal VI sec. a.C. la collina ha ospitato un villaggio e più tardi una fortezza con tre circuiti difensivi, abbandonata presumibilmente durante il III sec. a.C.

info utili:

 Sovana

 

Pro Loco 

Principali distanze da Arcidosso

Abbadia S. Salvatore 25
Grosseto 57
Piancastagnaio 20
San Quirico D’orcia 33
Arcidosso 1
Firenze 148
Pienza 38
Siena 78
Arezzo 99
Lago di Bolsena 70
Pitigliano 52
Sovana 52
Castel del Piano 3
Lago Trasimeno 82
Radicofani 41
Vetta Monte Amiata 15
Castell’Azzara 28
Livorno 192
Roccalbegna 21
Viterbo 100
Castiglione d’Orcia 25
Montalcino 35
Roma 180
Terme Acquaforte 4
Chianciano terme 48
Montepulciano 51
Santa Fiora 8
Terme Bagni S.Filippo 34
Chiusi 60
Orvieto 82
Seggiano 9
Terme Bagno Vignoni 28
Cortona 87
Perugia 108
Semproniano 25
Terme Saturnia 40

Trovaci

Chiamaci